Il ritorno del CIPS


Questa pagina ha una gerarchia - Pagina madre:Il g 6 e il regolamento

Home Forum Il g 6 e il regolamento Il ritorno del CIPS

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da stegemma stegemma 5 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3128
    stegemma
    stegemma
    Moderatore

    Una proposta: giocare il CIPS come torneo week-end, con incontri individuali (o anche a piccoli gruppi) e finale nazionale giocata come piccolo match all’IOCSC. Potremmo fissare gli incontri liberamente, presso uno dei due giocatori di ogni partita e compatibilmente con le esigenze di ognuno. Qualcuno potrebbe anche giocarli in remoto, se lo preferisce e se entrambi sono d’accordo. Così si potrebbe giocare una partita col bianco ed una col nero, contro ogni avversario.

    Siccome avremmo comunque il problema dell’originalità o meno dei software potremmo anche limitare la partecipazione ad insindacabile giudizio dell’organizzazione, trattandosi di un torneo privato. Chi viene escluso, può benissimo giocare all’IOCSC, che è libero. Se poi escludete Satana… vi beccate le 64 piaghe d’egitto 😉

    #3133

    Administrator
    Moderatore

    Caspita! ti facevo più conservatore! 😉 Il vantaggio di quello che proponi, mi pare di capire, potrebbe essere il risparmio sulle spese di viaggio o comunque la possibilità di programmare gli incontri. Secondo me però avremo anche molti svantaggi, quali imposizione del giudizio insindacabile, l’impossibilità di condividere con tutti le proprie esperienze e soprattutto una netta divisione tra quello che è il gsei e il ‘parallelo’ IOCSC.

    L’optimum si dovrebbe trovare riuscendo a integrare meglio lo IOCSC con il CIPS, ma mi rendo conto che non è semplice.

    Noi torinesi saremmo più nell’ottica di appoggiarci alla Uisp inserendo la nostra attività nel contesto di tornei umani. Pensiamo di aver trovato le soluzioni ai problemi che potremmo incontrare. Dovremmo soltanto provare la nostra ‘formula’ in uno dei tornei delle nostre parti e vedere come va. Se poi Edo riesce a verificare la fattibilità di un accesso nel contesto universitario, allora abbiamo anche un’altra opzione.

    Vediamo, tanto il tempo ce l’abbiamo e non dobbiamo più sbatterci per far funzionare il regolamento,  l’on-line o  le utility a corredo. Al massimo se c’è qualcosina che non va, la perfezioniamo, ma il ‘grosso’ è fatto, adesso c’è la programmazione (in tutti i sensi  🙂 ) . Anzi, mo vado da Neurone e gli chiedo se ha voglia di imparare qualcosina.  :mrgreen:

    Ah, non ho più avuto modo di comunicarlo… il sito lo tengo ancora, dato che ho visto che c’è la voglia di andare avanti.

    Le faq sono nel menu principale, sotto Documentazione! 😉

    #3136
    stegemma
    stegemma
    Moderatore

    Che il sito lo tieni ce ne eravamo accorti (e chi ha tempo di seguirlo????). Per il CIPS, era un’idea che propongo in varie salse da tempo… ma non ha mai preso piede. la vedo dura integrarlo con l’IOCSC, anzi, direi che sarebbe opportuno rinunciarci del tutto. Due tornei che si intersecano fanno una gran confusione. Chi è oggi il campione italiano? Per chi no lo sa è Vitruvius, questa è la sensazione comune: ha vinto l’IOCSC quindi è il più forte. Con le regole del G6 sarebbe lo stesso? No… ma valle a spiegare in modo che le capisca chiunque…

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

© 2017 G 6 Tutti i diritti riservati - Buon divertimento!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi