02/11/2013

I chess engines dell’I.G.W.T.

di Lissandrello Luca — Categorie: News — Tag:, , , Lascia un commento

  A fine ottobre è terminato l’I.G.W.T. alla sua prima edizione. Per inciso, IGWT sta per International Gsei Web Tournament ed è una competizione alla quale hanno partecipato chess engines italiani e stranieri. Tutto è stato gestito da un client che, connesso ad internet ha trasmesso le partite sul server e il sito ha reso possibile la loro visualizzazione in diretta.

L’obiettivo dell’IGWT

Questo torneo è stato pensato inizialmente con il solo scopo di avere nel sito un ‘nostro’ rating dei chess engines italiani, successivamente lo si è reso po’ più interessante creando vari gironi in successione ed un torneo finale ad eliminazione diretta. Il coinvolgimento dei programmi stranieri è servito, oltre ad avere più visibilità, anche per non perdere di vista la realtà mondiale, sia sotto il profilo dei risultati diretti che su quello della programmazione.

 

Lo svolgimento della competizione

La competizione si è sviluppata in una sequenza di round robin (andata + ritorno) che sono culminati in un torneo ad eliminazione diretta tra i migliori 8 programmi italiani ed i migliori 8 programmi stranieri. Obiettivo tra i gironi italiani: terminare tra i primi 2 ed esser promossi al gruppo successivo. Obiettivo tra gli stranieri: terminare tra i primi 8 per l’accesso diretto alla fase finale.
Premesso che è possibile consultare ogni risultato accedendo alla pagina http://g-sei.org/igwt, riporto la scheda ‘standings’ con i link:

Step Group Ranking Download Note
1 Guest download download The first 8 guest engines will promote to final step
2 E download download The first 2 will promote to step 3 … Mizar and Neurone!
3 D download download The first 2 will promote to step 4 … Madeleine and GchessIV!
4 C download download The first 2 will promote to step 5 … ProChess and Madeleine!
5 B download download The first 2 will promote to step 6 … Rattatechess and ECE!
6 A download download This 8 italian engines will participate in final step… CHIRON IS THE ITALIAN CHAMPION OF I.G.W.T. 2013
Final step A+Guest download download The winner is the best of IGWT 2013… CHIRON IS THE CHAMPION OF I.G.W.T. 2013!

Ogni round robin ha proposto sfide interessanti che spesso si risolvevano solo negli ultimissimi turni di gioco. Al cardiopalmo è stata la promozione di Neurone dal gruppo E al gruppo D. Sembrava avere un orgoglio quasi umano Uragano, quando nel suo girone ha inanellato una serie di vittorie che gli hanno quasi permesso di colmare la distanza tra lui e i battistrada ProChess e Madeleine (5/6 punti negli ultimi 6 turni). Impressionante è stata la cavalcata di Madeleine stessa, l’unico engine capace di due promozioni (dal gruppo D al gruppo B). Per non parlare della lotta estrema tra gli stranieri Greko e DanaSah, terminata solo alle ultime mosse dell’ultimo turno del girone di ritorno. Insomma, round robin interessanti fino all’ultimo.

Va sottolineato che lo step 6, al quale partecipavano i migliori otto programmi italiani, è stato appannaggio da Chiron, di Andrea Farina, che ha concesso solo due patte al suo rivale storico Delfi. Questa vittoria lo ha laureato campione italiano dell’IGWT 2013.

Nei match finali ad eliminazione diretta si è visto di tutto, soprattutto per via delle sole 6 partite per match (tiebreak in caso di parità). Chiron che stenta contro DanaSah, per poi procedere, imbattibile, fino alla finalissima. Delfi che capovolge il match contro Glass, ed esce a testa alta contro EXchess. Ice che per poco non riesce nell’impresa di battere il quotatissimo Booot. Insomma grandi emozioni ma anche grandi battaglie, basti guardare il tabellone. Se può sorprendere l’incredibile rimonta in semifinale di EXchess contro Booot (EXchess era sotto di 2 punti a 2 partite dal termine del match), cosa dire della rimonta di Chiron nella finalissima? Sulla distanza di 10 partite ci si poteva apettare una chiusura anticipata di uno dei due contendenti ma Chiron, sotto di 3 punti a 3 partite dal termine proprio contro EXchess operava una prepotente rimonta che si concludeva con la vittoria del torneo al tiebreak!

Chiron

Insomma, Chiron su tutti sia a livello italiano che internazionale, con EXchess e Booot a seguire. Gli italiani quindi possono essere soddisfatti? Io penso di sì, abbiamo un Chiron spettacolare, un Delfi che nonostante l’età e  la strana impossibilità di sfruttare tutti i cores disponibili, riusciva comunque a passare un turno. Vajolet forse avrebbe potuto fare più strada ma è stato sfortunato a trovarsi di fronte Ice, un avversario temibile e pericoloso. Gli altri chess engines italiani oggettivamente erano inferiori ai diretti avversari e di più non ci si poteva aspettare. E’ probabile che nelle prossime edizioni la media elo degli stranieri possa essere più bassa, dato l’interesse generato anche tra gli engines meno forti, per cui se già questa edizione è stata interessante, figuriamoci la prossima, ancora più equilibrata.

Parlando di interesse purtroppo a parte alcuni diretti interessati, Italiani e stranieri, non vi è stato un gran numero di spettatori. Questo è un vero peccato perché, continuo a dire, l’evento penso sia stato interessante e allo stesso tempo divertente.

 

Backend ossia le risposte del’IGWT

Di fatto le risposte che abbiamo avuto sono che:

  1. il maggiore interesse lo si ha quando vi sono più programmi in competizione tra loro (round robin più seguiti dei match individuali). I visitatori in più, però credo che siano più interessati solo all’aspetto statistico dei risultati degli incontri sui round robin, più che a quello prettamente tecnico nei match ad eliminazione diretta. Quest’informazione, per certi versi contrastante, è difficilmente razionalizzabile, vedremo in futuro se sarà così e potrà esserci utile
  2. Da scartare la tecnica di invitare gli stranieri via email; se un programmatore è interessato, s’informa, si registra spontaneamente e segue i match del proprio engine, con il risultato di partecipare più attivamente, interessarsi ed interessare. Di fatto è un problema già risolto, dato che la prossima edizione non avrà bisogno di pubblicizzarsi in questo modo
  3. pur essendo scomoda e causa di piccoli rallentamenti nel caricamento delle pagine, la nuova ChatWing è più utile della vecchia soprattutto per via dello storico velocemente consultabile e del numero maggiore di utilizzatori simultanei.

La risposta che abbiamo dato è essenzialmente una:

  1. la computer chess in Italia c’è (e penso di poter affermare che il gsei è ancora in prima linea). Purtroppo non si può ignorare un globale allontanamento da parte dei maggiori siti storici verso la materia, dovuto essenzialmente all’ingestibile numero di programmi derivati ed al conseguente scoramento. Questo contesto ha il suo peso soprattutto su chi deve scegliere come creare il suo engine (“lo clono, faccio un derivato, creo un programma originale o non faccio niente”).

 

La prossima edizione

Premesso che occorrerà valutare bene le prospettive di qualunque modifica al format iniziale, mi sentirei sin d’ora sicuro di:

  1. rimuovere la regola 250 mosse = patta; il motivo è stato evidente nella EXchess-Ice dei round robin
  2. cominciare con i round robin ‘italiani’ e solo al termine (e non all’inizio) lanciare i round robin per gli engines stranieri, procedendo poi con il final step finale. Questo evita di spezzare il torneo in due fasi separate sviluppando un unico filo conduttore
  3. in merito alla partecipazione straniera l’idea attuale è quella di definire un tempo limite e un tot limite di posti disponibili. Ad esempio: 10 partecipanti (minimo) 20 posti disponibili (massimo),  e 10 giorni per le iscrizioni. Da definire però la modalità di ‘scrematura’ sempre e comunque ad 8 engines per comporre poi il tabellone del final step. I problemi però non sono pochi, se già la valutazione sull’originalità di un programma italiano non è semplice (ma comunque gestita) non è possibile dire la stessa cosa di un programma straniero. In un contesto dove potrebbe essere sempre più difficile trovare punti di riferimento ‘illuminanti’, quale sicurezza potremo avere sull’originalità di un possibile partecipante straniero? Il rischio è portarci ‘in casa’ problemi che sarebbe meglio evitare
  4. per il resto tutto dovrebbe rimanere invariato: aggiornamento del rating elo ogni 5′ di torneo, possibilità di rivedere le partite precedenti ecc… al massimo verranno mostrate meglio le informazioni legate ai depth e agli scores dopo ogni singola mossa e automatizzato meglio qualche passaggio

 

Ringraziamenti

Vorrei ringraziare, a nome del gsei, tutti i partecipanti a questa edizione e tutti quelli che hanno indicato cosa aggiungere o modificare nel layout. E’ grazie alle vostre indicazioni che l’IGWT potrà migliorare!

 

Lascia un Commento

© 2017 G 6 Tutti i diritti riservati - Buon divertimento!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi